Dislessia

Dislessia

La Dislessia è un disturbo che influisce sulla lettura e sulle competenze di elaborazione di informazioni basate sul linguaggio.

La gravità della dislessia può essere differente in ciascun individuo e può influire sulla fluidità di lettura, sulla decodifica, sulla comprensione dei testi, sul richiamo mnemonico di ciò che si è letto, sulla scrittura, l’ortografia  disabilità di apprendimento specifico possono differire in ogni individuo, ma può influenzare la lettura di fluidità, la decodifica, comprensione della lettura, richiamo, la scrittura, l’ortografia, e, talvolta, sul linguaggio parlato. Può coesistere con altri disturbi collegati.

La dislessia è a volte indicato come un Disturbo di Apprendimento basato sul linguaggio.

 

 

 

Segni e sintomi

L’allievo con Dislessia presenta i seguenti segni e sintomi:

  • Legge lentamente e con molta fatica;
  • Fa errori di decodifica, soprattutto riguardanti l’ordine delle lettere;
  • Mostra una differenza molto grande tra la comprensione di un testo ascoltato e la comprensione di un testo letto;
  • Ha problemi con l’ortografia;
  • Può avere difficoltà con la scrittura a mano;
  • Ha difficoltà nel ricordare parole sconosciute;
  • Ha difficoltà con la lingua scritta;
  • Può avere difficoltà con i calcoli matematici;
  • Riesce a codificare meglio le parole esistenti rispetto alle non-parole;
  • Può sostituire le parole meno conosciute con quelle più note.

 

Strategie

  • Fornire un luogo tranquillo in cui svolgere attività come la lettura e i test di comprensione;
  • Utilizzare libri in formato audio;
  • Utilizzare libri con caratteri grandi e grandi spazi tra le righe;
  • Fornire una copia degli appunti delle lezioni;
  • Non valutare l’ortografia nelle verifiche di storia, scienze ed altre materie;
  • Lasciare che l’allievo possa scegliere forme alternative e varie per riassumere un testo;
  • Consentire l’uso di un computer per i compiti in classe;
  • Utilizzare metodi di insegnamento multisensoriali;
  • Insegnare agli studenti ad usare la logica piuttosto che imparare a memoria;
  • Presentare il materiale delle lezioni in piccole unità.

Tratto dal DA of California and UC Davis M.I.N.D. Institute “Q.U.I.L.T.S.” Calendar 2001-2002

  • Il presente sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Restando in questo sito acconsenti al loro uso, in caso contrario sei pregato di interrompere la visualizzazione.INFORMATIVA
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: