Problemi psicologici e celiachia

In questo studio di ricerca effettuato nel 2011 dal Dipartimento di Pediatria dell’Università di Catania, si dimostra che i bambini celiaci (età media del campione: 10 anni) hanno un maggiore rischio di sviluppare ansia, depressione e comportamenti difficili rispetto ai loro coetanei che non hanno malattie croniche. Soprattutto risultano avere un’ansia da separazione molto più … Continua a leggere

Scaccia il Grano!

E’ online il secondo numero di Beat The Wheat, la newsletter di e per i giovani celiaci europei. Storie di vita, ricette, racconti di viaggio ed altro ancora, tutto a misura di giovane celiaco. Buona lettura!! https://docs.google.com/file/d/0B-YcMX3HL0NNZzhEcDk4cGFnZDQ/edit?pli=1      

Celiachia e Ansia

“Il più delle volte le persone affette da celiachia o intolleranza alimentare presentano un quadro clinico in cui l’ansia è l’elemento dominante, suddetti pazienti manifestano una accentuata ipersensibilità o un pessimismo che avvolge tutta la loro quotidianità. Per tali atteggiamenti è necessario dare loro un’accoglienza ferma che serva a produrre un supporto atto a costruire … Continua a leggere

Gruppi di Condivisione Guidata sulla Celiachia

La celiachia è anche definita una “malattia sociale” poiché mette in gioco il significato affettivo e conviviale che il cibo ed il mangiare hanno nella nostra società. Ci chiama quindi a rispondere al alcune importanti domande:   Chi sono Io?  Come posso accettare questa nuova condizione di vita? Ritroverò il piacere di mangiare? Come mi … Continua a leggere

L’uomo è costruito nell’amore

“L’uomo è costruito nell’amore” (J.Rof Carballo) Mi sembra la citazione che meglio di tutte riesce ad esprimere il valore della tenerezza, del calore affettivo, dell’attenzione genitoriale, per lo sviluppo di un bambino sano.

Celiachia: aumenta rischio depressione e disturbi alimentari

Tanto per sottolineare il “lato sociale” della celiachia, uno studio pubblicato su Chronic Illness ha dimostrato la tendenza delle donne celiache a sviluppare forme depressive e disturbi del comportamento alimentare in misura maggiore rispetto alle donne non celiache. Sarebbe interessante capire se questo dato sia legato alletà della diagnosi. Immaginiamo infatti che sia un po’ … Continua a leggere

  • Il presente sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Restando in questo sito acconsenti al loro uso, in caso contrario sei pregato di interrompere la visualizzazione.INFORMATIVA