Convegno Formativo “Gli Autismi nei Luoghi, nei Modelli, nelle Persone”

Head2Convegno Formativo

Gli Autismi nei Luoghi, nei Modelli, nelle Persone

15 Marzo 2014

IISS “N. Garrone”

Via Cassandro, 2

Barletta

 www.convegnoautismi.it

L’autismo può assumere forme varie, non soltanto nelle persone che ne sono affette ma anche nei loro contesti di vita. Accettandone una visione realistica, seppur provocatoria, l’autismo è una condizione che può essere diagnosticata ad una singola persona ma coinvolge in realtà l’intera famiglia, la classe scolastica, gli insegnanti, gli operatori.

Partendo da questo punto di vista, il convegno intende far discutere gli operatori del territorio sull’autismo come condizione di vita sociale, che può e deve essere osservata e curata nell’interazione tra chi ne è primariamente interessato e chi ne è coinvolto indirettamente.

In particolare, si intende riflettere sulla valutazione delle persone nello Spettro Autistico, in età evolutiva, cercando di spostare l’attenzione dal comportamento-problema, alla globalità della persona. Una siffatta valutazione tiene infatti conto dello sviluppo funzionale ed emozionale, dell’analisi dello specifico profilo individuale nella processazione ed elaborazione delle informazioni senso-percettive e dello stile relazionale prevalente nella famiglia. In tal senso si può pensare ad un modello di valutazione, ed anche di operatività psicopedagogica, che si fondi su una comprensione più profonda ed autentica delle peculiarità relazionali e comunicative della persona e del suo sentire.

In questa prospettiva, l’obiettivo del convegno è favorire un  dialogo più proficuo fra le varie “agenzie” (famiglia, scuola, operatori) che ruotano intorno alla persona interessata.

 

 

Il convegno è suddiviso in tre parti:

Nella prima parte della mattina saranno presentati i luoghi dell’autismo, ovvero i Centri preposti o che si stanno predisponendo a raccogliere le riflessioni teorico-cliniche ed a promuovere le interazioni tra pazienti, famiglie ed operatori.

La parte centrale del convegno sarà dedicata a modelli di intervento e di ricerca promossi in Italia ed in particolare su uno dei più rilevanti modelli basati sullo sviluppo, il D.I.R./Floortime, ritenuto valido sulla scena internazionale ed inserito fra le possibili strategie terapeutiche da parte dell’ I.S.S. e dalla SINPIA.

L’ultima parte è dedicata alla discussione dei casi clinici e di ricerca presentati nei poster ed alla riflessione conclusiva circa il tema forse più importante dell’autismo: le persone in esso coinvolte.

I partecipanti che avranno frequentato l’intera giornata otterranno sia l’attestato di partcipazione al convegno, spendibile come evento formativo presso l’Università Aldo Moro di Bari, sia l’attestato di partecipazione al seminario di formazione “L’autismo dalla Ricerca alla Clinica. Il modello DIR nell’Intervento” riconosciuto dall’Associazione internazionale Development Individual differences Rlationship based Italian Therapies (DIRIT) e dal Comité de Etica de la Investigación y el Comité de Docencia e Investigación del Hospital Italiano Regional del Sur (H.I.R.S.) – Argentina.


 

PROGRAMMA (provvisorio)

15 Marzo 2014

Istituto di Istruzione Secondaria Superiore

Nicola Garrone

Barletta

8.00 – 08.30 Registrazione partecipanti

8.30 – 9.30 Presentazione e Saluti istituzionali
Chair: D.ssa Paola Francesca Spadaro, Centro Generazioni
Dott. Antonio Francesco Diviccaro,
Istituto di Istruzione Secondaria Superiore N. Garrone
Dott. Luigi Mennuni, Dipartimento di Salute Mentale ASL BAT

Dott.ssa Elena Gentile, Assessorato al welfare – Regione Puglia

LUOGHI

9.00 – 9.30. Le linee guida dell’ISS sull’autismo e i modelli di intervento basati sullo sviluppo
Dott. Lorenzo Piscitelli,  Servizio di Neuropsichiatria Infantile ASL BAT

9.30 – 10.00  Le Linee Guida Regionali per l’autismo: verso una nuova organizzazione dei servizi
Dott Angelo Massagli, IRCCS “La Nostra Famiglia” polo di Ostuni-Brindisi; Segretario Regionale SINPIA Apulo-Lucana

10.00 – 10.30.  Luoghi della ricerca e della formazione
Prof. Giuseppe Elia, Università degli Studi di Bari

MODELLI

10.30 – 11.00. Un approccio evolutivo-psicodinamico alla complessità dell’autismo: il Progetto Tartaruga
D.ssa Magda Di Renzo, Istituto di Ortofonologia – Roma

11.00 – 12.30 L’Autismo dalla ricerca  alla clinica. Il modello DIR nell’intervento
Dott.ssa Maria Teresa Sindelar, Associazione DIR

12.30 – 13.00. Visione dei poster

13.00-14.00 Pausa pranzo

14.00– 18.30 Esperienze di intervento con il modello DIR
Dott.ssa Maria Teresa Sindelar, Associazione DIR

18.30 – 18.45. Discussione dei poster
D.ssa Magda Di Renzo, Istituto di Ortofonologia – Roma
Prof. Giuseppe Elia, Università degli Studi di Bari

PERSONE

18.30 – 19.30. Tavola rotonda. Persone dell’autismo: teorici, operatori, bambini e famiglie. Quali obiettivi?
Chair
: D.ssa Paola Franceca Spadaro, Centro Generazioni

Prof. Giuseppe Elia, Università degli Studi di Bari
D.ssa Magda Di Renzo, Istituto di Ortofonologia – Roma
Dott. Lorenzo Piscitelli, Servizio di Neuropsichiatria Infantile ASL BAT
Dott.ssa Maria Teresa Sindelar, Associazione DIR
Dott Angelo Massagli IRCS “La Nostra Famiglia” polo di Brindisi


19.30 – 19.45. Chiusura dei lavori

Informazioni e Registrazioni: http://www.convegnoautismi.it; convegnoautismi@centrogenerazioni.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Il presente sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Restando in questo sito acconsenti al loro uso, in caso contrario sei pregato di interrompere la visualizzazione.INFORMATIVA
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: